Associazione Alcione

Lo sviluppo spirituale

Invito al lavoro interiore

Quello che succede nel mondo della spiritualità è drammatico, è qualcosa che non succede nel mondo della scienza, dell’ arte o di qualsiasi altra branca del sapere. Nel mondo sono sempre esistiti grandi maestri spirituali che rispettiamo ed ammiriamo perché hanno raggiunto un elevato stato di coscienza e di amore per l’umanità. I loro insegnamenti, tuttavia, trovano un grave ostacolo per la loro diffusione, che è quello rappresentato dai seguaci.

Mentre gli alunni di uno scienziato si dedicano a investigare e verificare, quelli di un artista a creare nuove opere d’arte mettendo in pratica quello che hanno imparato, coloro che accettano una dottrina spirituale si accontentano di diventare semplici seguaci: “io seguo Gesù di Nazareth e mi considero cristiano”, “questa persona è il nostro maestro, lo venereremo e diffonderemo le sue idee”, etc., etc.

I seguaci si accontentano sempre di diffondere gli insegnamenti, creano chiese e organizzazioni, però, salvo rare eccezioni, non mettono in pratica gli insegnamenti ricevuti, rimangono soddisfatti di immagazzinarli nella loro mente e si accontentano di divulgarli. Questa è la gran tragedia che esiste nel mondo della spiritualità.

I seguaci sono persone che si muovono nel mondo delle credenze e questo li inabilita. Dobbiamo smettere di essere “imitatus” e trasformarci in “adeptus”, in persone con una conoscenza spirituale propria. In realtà, questa è l’unica cosa per cui vale la pena vivere.

Se osserviamo la nostra vita, tutti siamo seguaci in maggior o minor misura, tutti abbiamo credenze spirituali e tutti siamo carenti di esperienza nel terreno spirituale.

Ci sono due tipi di sapienza, la dottrina della mente e la dottrina del cuore. La dottrina della mente è per coloro che si accontentano delle teorie spiritualiste e delle credenze. La dottrina del cuore è per coloro che mettono in pratica gli insegnamenti che ricevono e che li sperimentano in se stessi.

Alla dottrina della mente appartiene l’immensa maggioranza dei membri delle scuole spiritualiste. Alla dottrina del cuore gli iniziati e i maestri della Fratellanza Bianca Universale.

I semplici seguaci possiedono concetti variabili, perché il loro sapere riguarda solo l’intelletto, qualcosa di superficiale e senza valore. Questo sapere irrobustisce la mente, e la mente è guidata dal desiderio: pensa, analizza, arriva a delle conclusioni e, alla fine, si sbaglia. La mente non potrà mai arrivare a conoscere la Verità.

Coloro che mettono in pratica a fondo gli insegnamenti dati al mondo dai grandi Maestri dell’Umanità, li esperimentano mettendoli in pratica e sviluppano delle capacità spirituali sconosciute alla gente comune, ascoltando sempre e tenendo in conto della voce del Maestro Interno. La dottrina del cuore è quella che apre le porte all’autentica saggezza.

Non serve a niente credere o smettere di credere, perché l’uomo sa solo quello che esperimenta. I seguaci sono e continueranno ad essere persone dalla coscienza addomentata, giacché dentro di loro non si può sviluppare niente di spirituale, proprio a causa di questo conformismo nei confronti delle credenze.

È necessario mettere da parte le credenze e sforzarsi di vivere le esperienze in prima persona, per esperimentare dentro di sé le verità trasmesse dai grandi Maestri dell’umanità, di cui la più importante è l’eliminazione dei vizi, dei difetti e delle malvagità che ogni essere umano si porta dentro, dato che senza l’eliminazione o la morte dei difetti non ci potrà mai essere un’autentica trasformazione in noi stessi.

Nel libro Hercolubus o Pianeta Rosso si trovano i sistemi pratici che permettono a qualsiasi persona di progredire nel cammino del risveglio spirituale o risveglio della coscienza. In questi tempi, che segnano l’inizio di grandi sofferenze per l’umanità, lo sviluppo spirituale è talmente importante che dall’Associazione Alcione inviamo questo libro in modo totalmente gratuito in tutti i paesi del mondo.

Ricorda!, è necessario risvegliarsi perché il tempo sta per finire per questa umanità, per questa civiltà…

Unisciti alla rivoluzione spirituale.

Eliminando l’ego, trionferai.
Da dove cominciare la nostra trasformazione spirituale? Diversi maestri e profeti hanno insegnato tecniche e discipline che hanno avuto lo scopo di migliorare spiritualmente gli esseri umani. Dalla meditazione, la contemplazione, l’ascetismo fino alla disciplina dello yoga, le danze sacre, i diversi rituali, etc. Ogni cultura o civiltà ha sviluppato forme valide per sperimentare la spiritualità e trascendere la temporalità di tutto ciò che è materiale.

Senza dubbio, fra tutto questo immenso labirinto di dottrine e teorie spirituali, l’essere umano è confuso, ha perso il filo essenziale che è sempre stato presente dietro le forme apparenti delle diverse religioni. Questo filo è il risveglio della coscienza che solo può essere realizzato mediante l’eliminazione dei difetti psicologici, vera causa di tutte le sofferenze umane.

V.M. Rabolú, autore del libro Hercolubus o Pianeta Rosso dedicò la sua vita nel mostrare come si avanza nel cammino della rivoluzione spirituale.

Egli insegna nella sua opera il metodo per l’eliminazione dell’ego, che altro non è che la somma dei nostri vizi, difetti e malvagità che tutti portiamo dentro di noi.

Dalla sua opera, estrapoliamo i seguenti paragrafi:

“Tutti gli esseri umani portano dentro di se una Scintilla Divina che si chiama Anima, Budhata o Essenza; insomma ha differenti nomi ma in realtà è una scintilla divina che ci dà l’impulso e ci dà la forza per intraprendere un lavoro spirituale, come quello che vi sto insegnando. Questa essenza o Anima è intrappolata in tutte le nostre cattiverie, difetti o aggregati psicologici che esotericamente si chiamano “Ego”; essi impediscono all’Essenza di manifestarsi liberamente perché schiamazzano dentro di noi e di fatto prendono il comando della persona “

Qualsiasi intento di liberazione per grandioso che sia, se non tiene in conto della necessità di eliminare l’ego, è condannato al più totale fallimento.

L’eliminazione di tutti i nostri vizi, difetti e malvagità è l’unica forma per progredire spiritualmente in maniera definitiva.

Solo una tremenda rivoluzione interiore può salvarci dal cataclisma che viene. Per questo ti invitiamo ad unirti assieme a tutti quegli esseri umani che in forma silenziosa si stanno dedicando a questo lavoro interiore in ogni parte del mondo.

Non si tratta di formare scuole né logge, e ancor meno di seguire religioni morte. La rivoluzione spirituale che proponiamo consiste nel correggersi poco a poco, eliminando le migliaia di difetti psicologici che purtroppo vivono dentro di noi, per agire coscientemente e mettersi così in comunicazione con i grandi Maestri dell’umanità.